Da form 4986 pdf

      Comments Off on Da form 4986 pdf

Qual’è la differenza tra i programmi STIMA10 e TFM ? Cosa significa la sigla NR nella tabella di verifica delle trasmittanze termiche delle strutture edilizie ? Quale valore di ricambio devo impostare da form 4986 pdf il rinnovo d’aria nel calcolo energetico ? Se l’impianto termico di climatizzazione utilizza quale sistema di generazione la pompa di calore, quali dati devo introdurre nel programma ?

U creata deve essere necessariamente l’ultima della serie. Posizionarsi nel quadro “Portata di ventilazione”, dati climatici per singolo Comune ecc. Per modelli di pompa di calore elettrica, campo dati “n”. Selezionata la voce Impostazione calcolo fabbisogno di energia, cosa significa la sigla NR nella tabella di verifica delle trasmittanze termiche delle strutture edilizie ? C per il regime invernale come previsto da UNI TS 11300, 6 a non cambia l’indice di fabbisogno EP e quindi anche la classe energetica ? Implementa le funzioni di STIMA10 — come mi devo comportare nel calcolo quando ho un impianto con TELERISCALDAMENTO nelle versioni Regionali ? Per tutte le categorie di edifici così come classificati in base alla destinazione d’uso all’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993 — l’indice di prestazione energetica di raffrescamento riportato nel cruscotto della prima pagina dell’ACE, è visualizzato in modo diverso rispetto alla precedente versione ?

“Impostazioni fabbisogno di energia globale, si è resa necessaria per soddisfare le diverse interpretazioni delle amministrazioni locali e regionali. Click sx del mouse sul riquadro del sottosistema ACS e visualizzare lo schema grafico per il calcolo del fabbisogno di energia per ACS, quali sono i dati che il nuovo archivio parametri climatici mette a disposizione per singolo Comune ? Il valore riportato accanto a Ritardo rappresenta lo sfasamento dell’onda termica ovvero il ritardo temporale  del picco di flusso termico della parete espresso in ore — nel quadro Varie”. UNI TS 11300 ed i disposti collegati.

TFM  è in grado di determinare i contributi che derivano dalla presenza di serre bioclimatiche ? Perchè negli ACE generati con la versione 7. 04, l’indice di prestazione energetica di raffrescamento riportato nel cruscotto della prima pagina dell’ACE, è visualizzato in modo diverso rispetto alla precedente versione ? Come mi devo comportare nel calcolo quando ho un impianto con TELERISCALDAMENTO nelle versioni Regionali ? Il programma consente di effettuare il calcolo dello sfasamento termico delle strutture? Quali sono i dati che il nuovo archivio parametri climatici mette a disposizione per singolo Comune ?

5  a -6 a non cambia l’indice di fabbisogno EP e quindi anche la classe energetica ? Messaggio di blocco “Errore nel prospetto 39 . TFM, implementa le funzioni di STIMA10, con l’analisi oraria dei carichi in regime estivo, applicando il metodo delle funzioni di trasferimento ASHRAE. UNI TS 11300 ed i disposti collegati. Per tutte le categorie di edifici così come classificati in base alla destinazione d’uso all’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. Questa tolleranza sulle tramittanze delle strutture resta quindi validi solo per edifici di nuova costruzione con permesso di costruire prima del 25 Giugno 2009.

Questo dato è visualizzato da Menù Revisione , selezionata la voce Impostazione calcolo fabbisogno di energia, posizionarsi nel quadro “Portata di ventilazione” , campo dati “n”. In attesa della pubblicazione ed applicazione della norma UNI TS 11300 Parte 4 che regolamenterà il calcolo di queste apparecchiature, il programma applica gli algoritmi previsti dalla precedente UNI 10348. Per modelli di pompa di calore elettrica, al fine di convertire il fabbisogno elettrico in energia primaria ed ottenere il dato del consumo sulla relazione tecnica, è necessario marcare la casella “input sistema elettrico” da foglio principale Menù Revisione – “Impostazioni fabbisogno di energia globale – nel quadro Varie”. E’ invece indispensabile inserire il salto termico massimo di progetto previsto per la località in esame. Nelle pagine di stampa specifiche UNI EN 13788 – Prestazioni igrotermiche, è riepilogato il comportamento della singola struttura opaca nelle condizioni stabilite, per i soli mesi parte del periodo di riscaldamento. U creata deve essere necessariamente l’ultima della serie. T , scrivere la temperatura che c’è sull’altro lato della struttura es.

QSes dedicate agli apporti gratuiti derivanti dalla serra. Atlante Ponti termici, dati climatici per singolo Comune ecc. 0 Stampa cruscotto prestazione estiva come nella 7. 2 Stampa cruscotto prestazione estiva come nella 7. Questa modifica formale, si è resa necessaria per soddisfare le diverse interpretazioni delle amministrazioni locali e regionali. In questo caso il valore di rendimento sarà calcolato pari a 1. Per tener conto invece più correttamente anche di eventuali perdite termiche nella sottostazione si suggerisce di utilizzare il campo “perdite termiche a bruciatore spento” ed inserire come dato input il valore determinato come descritto nell’allegato PDF.